Il capraio e le capre selvatiche

 

Un capraio che aveva portato al pascolo le sue capre, si accorse che  queste si mescolavano ad alcune capre selvatiche e, quando scese la sera, le spinse tutte nella sua grotta.

 

                           

Il giorno seguente iniziò a piovere forte e il pastore non potè portare il gregge al pascolo e se ne prese cura dentro la grotta: alle proprie capre diede solo un po’ di formaggio, mentre, una quantità ben maggiore ne offrì alle estranee in modo da accattivarsele.

Cessata la pioggia, le portò nuovamente tutte al pascolo, ma, le capre selvatiche, trattate assai meglio del gregge, se la diedero a gambe e lasciarono il povero pastore ricompensandolo in quel modo.

  

                                                                            

Il capraio urlando le accusò di essere state delle ingrate, ma queste urlando a loro volta dissero:” Proprio per questa ragione noi stiamo in guardia, infatti, Tu, hai dimostrato maggiori attenzioni e premure verso di noi anche se siamo nuove del gruppo rispetto alle capre che ti appartengono da tempo……dunque, è abbastanza evidente che quando ne incontrerai delle altre, preferirai quelle a noi.

 

 

MORALE

La favola dimostra che non dobbiamo rallegrarci dell’amicizia di quanti ci colmano di premure, perché prima o poi saremo noi a non essere più considerati.

   

 



  Torna indietro Vai alla home