Il corvo e la volpe

 

 

 

Un corvo avendo rubato da una finestra un pezzo di formaggio, si nascose tra le foglie di un albero. Una volpe di passaggio, lo vide, ed inizi˛ ad adularlo: "Oh che splendore si irradia dalle tue ali, che bel corpo e che bel volto, hai!"

 

Se io sapessi che la tua voce Ŕ perfetta come la tua bellezza, non esagererei se dicessi che nessun uccello ti eguaglierebbe.

 

A quelle parole, il corvo, caduto nel tranello, aprý il becco per fare sentire la sua melodiosa voce, ma ahimŔ il pezzo di formaggio precipit˛ direttamente tra gli avidi denti della volpe

 

Solo allora il corvo si accorse di essere stato ingannato e a nulla valsero i lamenti per riottenere il formaggio giÓ inghiottito dalla furba volpe.

 

                          Morale:

 

chi si compiace degli elogi altrui troppo adulatori, finisce col pentirsene vergognandosi.

 

 

 



  Torna indietro Vai alla home